Da oggi ho un Cymbidium!

Come rendermi felice? Magari al settimo cielo?? Basta regalarmi una bella pianta.. e così

Cymbidum

Il mio Cymbidium

è stato, oggi una fantastica orchidea Cymbidium in vaso! E’ meravigliosa, non ne avevo mai vista una di queste dimensioni, mediamente i cymbidium vengono venduti o recisi oppure in grandi vasi. Chiaramente, è l’ennesima pianta epifeta che varca la soglia di casa, quindi tengo incrociate le dita sperando che possa vivere il più a lungo possibile! (anche se a dire la verità, mentre rientravo con la pianta in mano, sono inciampata sulle scale rotolando assieme al cymbidium… direi un’ottimo inizio!!). Ma scopriamo qualcosa di più…

Il Cymbidium è un’orchideacea originaria dell’Asia Orientale, e si divide in 50 specie. Amano crescere in ambienti freschi, tra il 15° e i 18°, sempre godendo di una buona luminosità ma mai a diretto contatto coi raggi solari, che potrebbero provocare scottature alle foglie.

Continua a leggere

Origano: dalla pianta alla tavola

Adoro le piante, ma se sono “utili” mi piacciono ancora di più.

Mazzo di Origano

Mazzo di origano raccolto nel 2012

Avere piante aromatiche da “gustare”, ripaga pienamente il tempo e le cure dedicategli.

L’ultima sfida in fatto di “spezie” è iniziata la scorsa primavera, quando ho acquistato la mia prima piantina di origano a Salus Erbe, una nota fiera di Saludecio della mia provincia. L’ho sistemata in una fioriera che già ospitava una pianta di rosmarino e una di salvia, incoraggiata dal venditore che mi ha detto le seguenti parole: “se non è morta la salvia dopo 3 anni, allora starà bene anche lui”. Perfetto, avevo giusto uno spazietto libero..

L’origano (Origanum) è una pianta aromatica, una delle più utilizzate nella cucina mediterranea, ed ha molte proprietà terapeutiche tra cui analgesico e antisettico, ed è utilizzato anche come antinfiammatorio.

Continua a leggere

Calceolaria, il fiore a scarpetta!

Calceolaria

Particolare dell’erbacea Calceolaria

Quando mi vedono soffermarmi a lungo sull’ultima pagina del volantino della Lidl che consulto
settimanalmente, significa che presto verrà a casa un’altra pianta. Ma oramai non è più una novità.. Questa volta, ad attirare la mia attenzione è stato il particolare fiore della Calceolaria, un’erbacea che ha le sue origini in America e che non avevo mai visto prima.. Continua a leggere

Amaryllis hippeastrum, l’attesa è stata premiata!

Era l’ormai lontano 24 ottobre 2012 quando mi innamorai del bulbo dell’amaryllis

Bulbo di Amaryllis Hyppeastrum

Bulbo di Amaryllis Hyppeastrum

hippeastrum screziato. Non ne avevo mai avuto uno.. vuoi non comprarlo??  Mi aveva incuriosita subito, soprattutto le sue dimensioni, infatti non ne avevo mai visto uno prima… Appena portato a casa, la prima perplessità fu “lo conservo per la primavera oppure lo pianto e speriamo che cresca ugualmente bene?”. Non è il momento migliore per far sbocciare un bulbo.. di solito vengono piantati all’esterno, si aspetta pazientemente la primavera, e se ne gode lo spettacolo. Purtroppo però, come si vede nella foto qui pubblicata, il bulbo era già “in movimento”, percui dovevo decidere in fretta cosa fare. Decisi di piantarlo, e vedere che ne sarebbe stato… Continua a leggere

Apro un blog, pianto lo stress e non solo!

“Ciao mondo” è il primo vagito di un blog in rete, ed è giusto che anche il mio possa dire il suo.

Ebbene sì, finalmente, realizzo uno dei miei piccoli sogni: aprire un dominio tutto mio! Non è il primo blog lo ammetto.. Come primo post però, è d’obbligo che mi presenti a voi, malcapitati su questo spazio!

Chi sono? Mi chiamo Serena (ovviamente di nome, di fatto.. lascio a voi il giudizio!), classe ’84, lavoro come grafico web, e una delle mie più grandi passioni è sempre stata la tecnologia. Da qualche anno però, mi sono avvicinata ad un mondo più reale, un mondo fatto di colori veri, non quelli di Photoshop, ma quelli di meravigliosi fiori e piante affascinanti. Una vera fuga dal mondo virtuale, nel quale lavoro quotidianamente ed in cui sarei capace di perdermi ore intere.

Un’esigenza forse la mia, quel godere della vista di qualcosa di semplice che esiste da millenni, ma che con la fretta del quotidiano purtroppo spesso perdiamo di vista.

E così, iniziai da qualche pianta aromatica sul terrazzino della cucina, in posizione tattica per essere utilizzate appunto per cucinare, fino a portare a casa piantine fiorite per rallegrare i terrazzi.. e ancora non mi sono fermata!!

Perchè ho chiamato il mio dominio “Pianta Lo Stress”? Proprio perchè curare le piante, stare ore sui miei terrazzi con loro la sera, mi fa evadere da tutto il resto.. d’altra parte, anche io sono una vittima dello stress, come tanti altri, e purtroppo qualche sintomo l’ho potuto anche “provare sulla mia pelle”.

Per me questo blog sarà conciliare due delle mie passioni, e condividere con chi passerà a trovarmi la gioia o le sventure che affronterò quotidianamente tra una pianta e l’altra.

Tornate a trovarmi se vi va, presto ci saranno altri post meno noiosi di questo, promesso!!

Alla prossima!