Vanda, ricominciamo..

Dopo 3 settimane, e parecchie radicette seccate, adesso basta. Ho sentito tanti consigli su come poter tenere in vita la mia piccola vanda ascocenda, e a questo punto devo prendere una decisione sul da farsi. D’altra parte, non l’ho presa per farla morire… e quando è arrivata ho fatto di tutto per metterla a suo agio: le ho costruito un bel cestino, tenendola appesa al muro, poi messa in un vaso di vetro, bagnata ogni mattina, spruzzata due volte al dì.. un figlio. Ma così non va. A questo punto basta. Adesso si invasa con qualcosa, pezzatura che non mi interessa, basta che trattenga un po’ di umidità. E se crescesse una piccola radicina un giorno, fare dei salti di gioia di 3 metri da terra. Non montiamoci la testa.

Domani, o si fà l’invasatura, o si muore! Stay tuned..

Dahlia, ci riproviamo..

L’anno scorso in primavera, mi ero comprata dei bulbi (o ceppaie) di Dahlia, che ho

Dahlia

Rizomi di Dahlia

piantato subito a marzo, attendendo in autunno una bella fioritura.. d’altra parte, l’acquisto l’avevo fatto vedendo che il mio vicino di casa ne aveva alcune in giardino, ed ogni volta che passavo davanti a quel giardino (almeno 4 volte al giorno), le guardavo parecchio incuriosita (e con parecchia invidia..). Ok, aspetta aspetta, non è nato niente. Qualcosa è andato storto.. peccato. Ma questa sconfitta me la sono legata al dito. Così, ieri sono passata davanti ad un cestone pieno di bulbi e affini dell’Obi, e tac! ci sono ricascata. Ne ho comprato un’altra busta. Non so come andrà questa volta, ma sicuramente mi informerò un po’ meglio sulle annaffiature estive e posizionamento della pianta. Non vedo l’ora di avere un po’ di tempo per metterli a dimora in un vaso nella mia piccola serra.. Ah lo so, il colore era scontato… 😉

Quando arriva la neve..

E anche quest’anno, è venuta a trovarci la neve. Non me l’aspettavo, tant’è che

Narcisi sotto la neve

Narcisi sotto la neve

convintissima qualche settimana fa, ho tolto dalla serra giacinti, crocus, narcisi e mughetti. Sò che non si faranno niente sotto la neve, sono piante resistenti al freddo, però che sfiga!! Sono stati in serra fino a 2 settimane fa, e non pensavo che ieri sera nevicasse.. non lo sapevano nemmeno i metereologi, visto che avevano previsto pioggia… Quindi stamattina ho dovuto correre ai ripari, e togliere la neve soprattutto dalle fioriere di ciclamini e viole del pensiero, sperando di aver limitato i danni ai fiori e ai boccioli. Ho poi coperto le fioriere con una busta di plastica aperta a metà, in modo che se nevica nuovamente non debba dissepellirli ancora. Ed ho fatto bene, visto che mi sono appena girata verso la finestra ed ha ricominciato a nevicare…

Terrazzi d’inverno, prima parte: le Viole del Pensiero

Appena iniziato l’autunno, la disperazione saliva al solo pensiero di passarmi ben due

Viole del Pensiero

Viole del Pensiero

stagioni con tutte le piante coricate nella piccola serra, senza un fiore da guardare nei giorni grigi e piovosi. Ho iniziato una piccola ricerca, per capire quali fiori avrebbero potuto sopravvivere sui miei terrazzini. Nei negozi e nelle bancarelle, ho visto tantissime Viole del Pensiero, di vari colori, che mi hanno incantata (amando il viola, era prevedibile il mio innamoramento). Continua a leggere

Vanda Ascocenda: è arrivata!

Finalmente, la settimana scorsa mi sono decisa: ho acquistato una giovane pianta di

Vanda Ascocenda Princess Mikasa

Vanda appena arrivata!

Vanda Ascocenda Princess Mikasa pink. Arriva dalla Francia, e tante sono state le perplessità prima di fare l’acquisto. Una su tutte è stato pensare alle condizioni in cui sarebbe arrivata, visto che sarebbe stata spedita con posta ordinaria. Sopravviverà? Si disidraterà? E il freddo?? Alla fine, dopo soli 4 giorni dopo l’acquisto, finalmente ho trovato il pacco nella buca delle lettere!!! Aprendo con delicatezza, dentro una busta abbastanza grande ho trovato una scatolina di cartone appena umida, con all’interno la piccola Vanda. Stupenda. Fantastica. Con tantissime radici lunghe, e già pensavo a come sistemarla. La coltivo in vaso di vetro? In basket di legno? O forse di plastica?? Tremila domande. E ancora ne ho. Sto leggendo tantissime opinioni sulle vanda, sulle annaffiature, sulle temperature.. ed ho visto che più o meno alla fine si arriva alla stessa conclusione: è come un figlio. Ho letto di gente che non è andata manco in vacanza per accudirla. Io non so manco se arriverà all’estate!! Ma ci proverò in ogni modo, questo è poco ma sicuro.

Suggerimenti? Come coltivate la vostra Vanda? Sono tutta orecchi!!!