Ci mancava solo la tenda.. per le orchidee!

Per la serie: “guarda come ti faccio l’ombra per far campare le orchidee sul terrazzo“.

Il nano che osserva l'andamento dei lavori..

Il nano che osserva l’andamento dei lavori..

Sì, perchè da quando è arrivata la Vanda Tharab Blue, ed ho notato molti miglioramenti su alcune Phalaenopsis “cacciate dal bagno” e messe all’ombra sul terrazzo, ho deciso di sfrattarle dal bagno (con immensa gioia del mio ragazzo) e di metterle tutte FUORI!  Eggià, ma non è stato facile; la mia piccola serra al momento ospita le Phalaenopsis al primo piano, quindi quello più all’ombra, mentre al secondo in alto, tutte le carnivore e un cucciolo di Vanda Mikasa Pink (che ha fatto 2 radici a fatica, e sto ancora tribolando….”). Il problema, è che il sole nei mesi estivi è quasi a picco sul terrazzo, e il muretto fa quel che può. Tutto inutile posizionare le piante durante il weekend, facendo continue perlustrazioni per vedere se i raggi arrivano sulla pianta, spostandola continuamente, e constatando mestamente che senza una tettoia o qualcosa che copra la serra, non posso lasciarle a grigliare al sole di Agosto. Ok, ci vuole un art attack!! E di queste cose, me ne intendo.. Sono andata in un negozio di bricolage, l’Obi per intenderci, e tac! IDEA! Continua a leggere

Passiflora Caerulea: annusarla è d’obbligo!

Come tutti gli anni a primavera, si risveglia la piccola giardiniera che è in me. Girovagando in un supermercato lo scorso anno, al primo scaffale della stagione dedicato agli articoli di giardinaggio e piante vere, ovviamente mi ci sono fiondata dentro. Rovistando accuratamente nel cestone degli “arbusti misti” ne ho visto uno in cui veniva raffigurato un

Passiflora Caerluea

Passiflora Caerluea

fiore meraviglioso: era un piccolo arbusto di Passiflora Caerulea. Affascinata dal fiore, lo portai a casa subito, con un investimento di soli 3,99 euro. Beh, a vedere com’è cresciuta oggi, è stato un investimento mooolto riuscito! Durante la prima estate, è cresciuta tantissimo, e l’ho fatta avvinghiare alla ringhiera del terrazzo, che le è piaciuto subito. Continua a leggere

E’ sbocciato il fiore della pianta del cotone!

Evviva, direi! Dopo mille peripezie, rinvasi sbagliati, piante gratinate al sole, afidi maledetti che si sono pappati ogni angolo delle nuove foglioline emesse.. posso dire finalmente che ce l’abbiamo fatta ragazzi!! Una delle piantine è riuscita a regalarmi  ben 4 fiori, carini ma

Fiore della pianta del Cotone - Gossypium herbaceum

Fiore della pianta del Cotone – Gossypium herbaceum

non molto simpatici: infatti, crescono molto rapidamente; al mattino mi accorgevo del bocciolo (e la sera prima non c’era proprio alcun segnale), poi al mio rientro verso tardo pomeriggio, alzo la tapparella per gustarmi lo spettacolo, e cosa vedo?? Il fiore già bello che chiuso, stramazzato al suolo. Ma non è giusto!!! Probabilmente mi ha vista talmente sconsolata al terzo fiore raccolto per terra, che per farsi perdonare ha voluto regalarmi un fiore nel weekend, in cui ho potuto vederlo per più ore, ma soprattutto al pomeriggio presto, cosa per me impossibile. Continua a leggere

La profumatissima Cambria Brassia: love at first sight!

Quando vado all’Ikea, il primo pensiero è sempre “chissà se ci sono un sacco di orchidee da vedere….”. Mi piace guardare quante forme e quanti colori ci sono, e poi, tutte insieme, fanno un certo effetto! E’ ovvio che non vado all’Ikea per comprare piante, ma sono

Orchideacea Cambria Brassia

Orchideacea Cambria Brassia

dell’idea che se c’è qualcosa che mi piace, ed è in salute, lo compro. E poi se mi piazzano un cartello all’ingresso con su scritto “Oggi sconto del 50% sulle piante vere“, cosa dovrei fare secondo voi?? Così come al solito anche quel giorno mi sono ficcata con la testa in mezzo alla moltitudine di orchidee e orchideacee, dove tra tutte, ho visto lei: una bella Cambria Brassia! Non l’avevo mai vista prima, forse in foto su internet, e mi è piaciuta subito!! Ha dei fiori relativamente piccoli, ma in realtà da punta a punta dei petali arriva quasi a misurare  15 cm!! Informandomi poi su internet, ho scoperto che questa orchideacea è anche conosciuta col nome di Orchidea Ragno, perchè nel luogo in cui vive in natura, i suoi fiori vengono scambiati per ragni dalle api, che ingannate si fiondano sul fiore per pungerli, impollinando così i vari fiori, passando da uno all’altro. Anche la storia è affascinante, e un po’ magica come il profumo che sprigiona! Dai suoi quattro steli di felicità questi fiori emettono un profumo particolare e dolce, molto buono. La pianta è molto bella, presenta degli pseudobulbi, da cui partono le foglie. Gli steli si formano all’interno della foglia dello pseudobulbo. Insomma, è stata proprio una bella sorpresa del week-end!!

E il “parco-piante” aumenta…